Seleziona una pagina

di Franco Santoro

L’intellettuale di sinistra ha sempre qualcosa da dire su qualsiasi argomento.

L’intellettuale di sinistra dice tante belle parole.

L’intellettuale di sinistra è sempre dalla parte del giusto.

L’intellettuale di sinistra quando dice qualcosa è perché è stata commessa qualche ingiustizia.

L’intellettuale di sinistra quando dice qualcosa è perché è stata commessa qualche ingiustizia…ma non sempre; dipende se è suo amico o no.

L’intellettuale di sinistra è quello che ha preso e continua a prendere in giro milionate di brave persone che credono nella giustizia e nella libertà.

Anche l’intellettuale di sinistra crede nella libertà e nella giustizia, ma se riguarda lui e ci suoi interessi è più importante.

L’intellettuale di sinistra è così perché non riveste mai un ruolo di responsabilità operativa.

L’intellettuale di sinistra è quello che non sbaglia mai.

L’intellettuale di sinistra è uno studente professionista, studia sempre ma non arriva mai a nessuna conclusione pratica.

L’intellettuale di sinistra non ti dice mai cosa pensa; sei tu che lo devi capire.

L’intellettuale di sinistra nel week end non bisogna disturbarlo.

L’intellettuale di sinistra non fa sport.

L’intellettuale di sinistra se fa sport, non suda.

L’intellettuale di sinistra è quello che considera una partita IVA, un padrone.

L’intellettuale di sinistra è il rappresentante di quelli con il posto fisso.

L’intellettuale di sinistra ha tanti amici bibliotecari, tanti sindacalisti della scuola e dei ministeri.

L’intellettuale di sinistra nutre stima solo per chi conosce citazioni, frasi celebri, e dice che legge.

L’intellettuale di sinistra ritiene nemico chi non la pensa come lui.

L’intellettuale è di sinistra, perché tu sei un fascista.

L’intellettuale di sinistra commisura tutti in base alle sue insindacabili ragioni.

L’intellettuale di sinistra è quello che a parole si spertica per il runner, ma che alla consegna della pizza non da neanche la mancia.

L’intellettuale di sinistra è buono con i suoi studenti ma è cattivo con chi non la pensa come lui

L’intellettuale di sinistra ritiene “gli altri” stupidi.

L’intellettuale di sinistra fa dei pipponi interminabili e si auto compiace.

L’intellettuale di sinistra piace circondarsi di ruffiani interessati.

L’intellettuale di sinistra si rivolge agli operai, ma non ha mai lavorato in una fabbrica.

L’intellettuale di sinistra crede che gli operai siano ancora la sinistra.

L’intellettuale di sinistra non si è accorto che gli operai hanno votato in massa la Lega di Salvini.

L’intellettuale di sinistra non ha mai colpe.

L’intellettuale di sinistra anche se il campo è fangoso, lui ha sempre la maglietta pulita.

L’intellettuale di sinistra non è mai responsabile di nulla

L’intellettuale di sinistra è un inconcludente.

L’intellettuale di sinistra è quello che fa vincere la Destra