Seleziona una pagina

di Vincenzo Pino

Si era perso per alcuni anni dalla politica quando un improvviso lampo lo risvegliò dal torpore.

L’occasione era ghiotta, un bello scontro con la Ue a favore del dittatore terzomondista venezolano Maduro nel 2019.

Ma quale disione del gruppo parlamentare del Pd in direzione opposta col terzomondismo anti Ue ed anti Usa non si scherza a costo di non far passare aiuti alimentari e farmaceutici internazionali in terra venezolana come se fossero truppe di invasione da respingere a mitragliate.

Finita la legislazione Europea si è dedicato a coltivare, assieme a Conte, D’Alema, Arcuri, la nuova via della seta che ha comportato più danni della peste bubbonica in piena pandemia per la fornitura di materiale sanitario.

La Cina è vicina

Respiratori senza valvole, mascherine bucate al 10% di potere filtrante, insomma roba da magliari di borgata, con grosse commissioni per oliare il giro, secondo le indagini che si svolgono in diverse procure.

Certo Bettini personalmente non c’entrerà nulla. Lui é sempre con l’occhio rivolto in su a captare il futuro mentre non si accorga di quello che gira intorno a lui.

Ma poi un nuovo lampo profetico.

E così in tempi diffcili assai per la sua compagnia di giro decise che sarebbe diventato il difensor fidei della sua congrega in pericolo.

Neo Presidente della Repubblica

Cominciò con l’impegno da Presidente della Repubbblica per cui se il governo non fosse stato prorogato, ci sarebbero state le lezioni anticipate e la dissoluzione di Italia Viva. “Un’asfaltata e via” il coro con Casalino.

Ma poi visto che il Fort Alamo renziano resisteva, cominciò a rivolgersi all’esterno, alle truppe in cerca di collocazione futura.

Non disdegnando di reclutare la Lo Nardo, di assecondare Tabacci, e di corteggiare Ciampolillo, immemore dei trascorsi di sinistra dura e pura.

Il grande costruttore

Sono stati giorni intensi i tuoi e di grande popolarità.

I giornali parlavano delle processioni a casa tua, in attesa del “colpo grosso”, e cioè ilpassaggio della decina di parlamentari di Forza Italia, che dovevano rafforzare il gruppo dei costruttori.

Ma anche qui, flop assoluto, Berlusconi ha ricondotto all’ovile le pecorelle smarrite facendole passare a sostegno di Draghi.

L’uniuca cosa che è riuscito a realizzare è stata il prestito con diritto di riscatto di una parlamentare Pd nei costruttori, immediatamente rientrata.

Guardarsi allo specchio

Se la vogliamo raccontare tutta e per bene, sono stati Renzi, Berlusconi e Salvini a far cadere il tuo disegno ” O Conte o morte” e masi con Renzi” e poi Mattarella e Draghi a costruire il nuovo governo.

Quindi Bettini, se vuoi ricostruire i termini della caduta del governo, ricostruisci i passaggi della tua insipienza piuttosto che richiamare un complotto internazionale.

E comunque provaci ancora Otelma.

Mi hai ricordato tanto il Sam di Woody Allen

E ora con Zingaretti che rinuncia a candidarsi a Roma, l’ha fatta completa