Seleziona una pagina

Le parole di Andrea Scanzi secondo un sito satirico:
“Ero semplicemente seduto in macchina e stavo indicando a una signora l’ingresso del centro vaccinale, ho allungato il braccio e ho sentito una puntura”
Questa battuta mi ha fatto ridere, ma sino a un certo punto, perché il comportamento di Scanzi è talmente vergognoso che provoca un po’ di disagio.
Del resto cosa poteva provocare la notizia di un uomo di 47 anni, che senza alcuna patologia trova la strada libera per fare il vaccino Astrazeneca ( quello che pare in tanti ormai non vogliano più) e prima di tanti anziani che probabilmente nulla sanno di ipotetiche liste?
La scusa poi di essere il “careviger” dei suoi genitori nemmeno settantenni, il cui padre circola in moto con giubbotto sportivo, diciamo che ha lasciato tutti un po’ perplessi. E perplessi è una parola che devo ammettere non avrei usato normalmente in risposta ad Andrea Scanzi, cioè il peggior diffamatore seriale esistente.
Comunque in questa vicenda la parte più insospettabile è che i difensori d’ufficio di Scanzi siano gli elettori del PD.
Scanzi non è uno che si preoccupa certo di diffondere notizie vere, le sue e quelle dei suoi colleghi del Fatto, sono normalmente delle vere e proprie illazioni molto più vicine alla menzogna che alla verità e che utilizzano sapientemente per distruggere gli avversari politici. Eppure ora trova negli elettori piddini i migliori alleati, nonostante il PD sia stato per anni il principale partito su cui venivano versate vagonate di letame.
Oggi gli elettori del PD difendono Scanzi e lo fanno pure gratis, dopo essere stati definiti PDidioti per anni, conosciuti come il partito di Bibbiano, coloro che malatrattavano i bambini e tante altre orribili schifezze. Io lo ricordo bene, ma giusto perché ero lì a prendermi tutti gli insulti e a proteggere quello che allora era il mio partito, che difendevo con le unghie e con i denti dagli attacchi di simili canaglie.
Scanzi ha commesso un gesto immorale, è un personaggio ambiguo, che ha pensato evidentemente grazie a conoscenze e raccomandazioni semplicemente di salvarsi il culo. E oggi vuole pure fare la vittima, ed essere ringraziato per il suo gesto generoso, con grande supporto del PD che lo aiuta in questo imbroglio.
Ecco lo ammetto, la parte politica dove io ho militato per oltre 45 anni, oggi mi provoca un leggero disgusto, soprattutto perché conosco persone di oltre 70 anni con patologie a rischio, che di eventuali vaccinazioni non hanno avuto notizia.
Conosco persone molto più giovani con malattie autoimmuni, che vivono rinchiuse in casa da un anno esatto e del vaccino nessuno gliene ha nemmeno parlato…
Insomma, Scanzi è quello che è: uno Scanzi… ed è inutile aggiungere altro!