Seleziona una pagina

di Vincenzo Pino

Sì lo ammetto provo un certo imbarazzo a riportare riferimenti ed articoli dei giornali di destra, in particolare il Giornale, Libero e Il Secolo d’Italia.

Ma sono costretto a farlo visto il totale vuoto informativo che Repubblica, il Corriere della Sera e la Stampa stanno dando sulle vicende relative agli acquisti del materiale difettoso comprato dalla Cina.

Su cui già si profila una indagine per peculato ni confronti dellì’ex commissario all’emergenza Arcuri.

Ma ancora più surreale sembra la totale censura nell’informare su quanto si sta profilando per la vicenda dei ventilatori da parte dell’ex capo della protezione civile Borrelli e del ruolo avuto da Massimo D’Alema, quale garante presso il governo italiano di questa operazione.

Lui nella qualità di Presidente onoraio della società cinese Silk Road Cities Alliance, un’associazione legata al governo di Pechino alla quale farebbe capo proprio la società che fornì all’Italia i ventilatori cinesi.

La mail che testimonia questo intervento dalemiano è pubblicato nel sito della società stessa, per cui non si può aver dubbi sull’autenticità della notizia.

Eppure la grande stampa ha quasi censurato tutto questo, mancando al suo dovere primario di diffondere informazioni.

Teoremi non notizie

Non vogliamo fare paragoni di sorta con la ossessiva persecuzione di Renzi al gran premio del Bahrein di formula uno, in cui è stato imputato anche di essersi vaccinato all’estero ovvero di fare azione di lobbiying perchè aveva incontrato un amico fiorentino al circuito.

I Damilano e gli Giannini si sono divertiti a costruire teroremi falsi sull’episodio, mentre sulla assai grave vicende di D’Alema che comporta una responsabilitò politica immensa, silenzio.

Altre che giornalismo indipendente all’americana che morde il potere, il nostro in gran parte è giornalismo ispirato dalle veline della Procure a dal Casalino di turno.

Siamo veramente caduti in basso. Ed occorre dire meno male che esiste un giornalismo di destra che provvede ad informare. Sennò saremmo messi molto peggio.