Seleziona una pagina

Eravamo li, nel 2019 , noi Renziani, ci chiamarono  lo “zoccolo duro ” . Eravamo a Firenze alla Stazione Leopolda, da li a poco sarebbe nato quello che abbiamo chiamato Italia Viva. Eravamo tanti e tanto emozionati, ognuno di noi, simpatizzanti, neotesserati e gli amministratori del nuovo partito.

Ci siamo messi in testa di scrivere un altra pagina di Futuro

Piacere a tutti i lettori di questo spazio, mi chiamo Francesco , ho 32 anni e abito a Lucca.

Faccio parte della generazione che ad oggi si trova a vivere il pieno della propria vita, a fare scelte, talvolta radicali  sulla propria esistenza

Noi siamo quelli che abbiamo passato la grande crisi del 2008 e ora a pochi anni di distanza ci troviamo di nuovo a combattere, spesso per i nostri figli che nascono, a rilento purtroppo perché non ci sentiamo sicuri di quello che ci aspetta. Il paese cambia rapidamente, la politica cambia ancora più veloce e prendere decisioni sul lungo termine risulta davvero difficile.

Abbiamo dovuto reinventarci decine di volte. Ci vuole un sacco di coraggio !

Ah! La politica ! Già, dobbiamo parlarne in questo blog!

Che noia, la politica, la casta, i poteri forti, la politica così distante dal popolo.

E invece no, la politica siamo noi, i palazzi del potere si riempiono con le nostre scelte.

Siamo Aimé nell’ epoca del Grillismo . Capito bene ? Noi trentenni, neolaureati, operai, genitori e padri e madri single ci troviamo nell’era dove arriva un comico trasbordato nella politica e ci dice che ” Uno vale Uno, la politica è tutta una *erda e il Parlamento addirittura potrebbe essere cambiato radicalmente con un estrazione a sorte.

Hanno provato ad AZZERARE il MERITO e le POSSIBILITÀ

Niente, l’aver portato avanti anni di studi o di duro lavoro non conta piu’ niente.ci daranno un reddito per due annetti per far finta che non siamo più poveri e poi…. E poi???? Voi coppia di neo sposi, che pensate di comprarvi una bella casa, pagarci un mutuo di 20 anni, che farete dopo i due anni di Contentino? Che farà la politica per il vostro futuro? Avrete un lavoro? Potrete fare/ adottare figli? E invece tu, laureato a pieni voti? Che farai dopo la laurea? Che farà lo stato per garantirti un posto di lavoro nel mondo globalizzato?

Poi, ci hanno creato dei Nemici da combattere per distrarci dal nostro futuro.

Ebbene si, accanto a questi spacciatori di sogni infranti arrivarono quelli del Nord    , quelli del Prima gli Italiani . Ma mica arrivarono da soli. Si portarono dietro Immigrati, ONG, rom, LGBT e ce li misero contro. POVERI CONTRO POVERI , distratti nella nostra guerra all’invasore intanto nel Palazzo si consumavano pasti succulenti e noi li, a chiederci chi fosse migliore di chi.

L’italiano puro sangue o l’invasore venuto con il barchino?

E NON CI FU’ NEANCHE PIÙ SPAZIO PER LA GIUSTIZIA

Era finita, con i rivoluzionari del Parlamento, non avevamo più una giustizia garantita dalla Costituzione, addirittura un DJ prestato alla politica arrivo a dire che ” Se vai in carcere di sicuro hai combinato qualcosa ” ……. Nel nostro paese , quello di Enzo Tortora e tanti altri…

Era finita, neanche la giustizia contava più, il nostro futuro si tingeva di giustizialismo , di forconi, di odio.

Noi, noi Vivaci, ad un certo punto abbiamo detto BASTA.

Con Italia Viva avevamo deciso di dare un taglio alla cancellazione dei sogni, e di una democrazia VERA, quella che tanto hanno cercato e combattuto con il sangue i nostri nonni

Abbiamo scelto di stare dalla parte del Merito, delle Possibilità per TUTTI, di non avere nemici, perché sappiamo bene che siamo tutti figli della stessa terra, e il nostro paese dovrà tornare ad essere quello della speranza, della bellezza, un vero HUB di Sogni da Realizzare.

Siamo Renziani, si, perche ci ricordiamo delle imprese sempre controcorrente di Matteo , quello delle unioni civili, degli Sprar e del milione di posti di lavoro ( e tanto altro) , Gli anni di Renzi noi non ce li siamo scordati

Ma sopratutto siamo quelli che vogliono un futuro per uno dei paesi del G20.ci aspettano grandi cambiamenti e non possiamo permetterci di farci trovare impreparati , lo dobbiamo ai nostri figli.

NON SOGNAMO DEI MURI MA DELLE NUOVE STRADE.

Alla prossima amici miei! Nei prossimi articoli parleremo di più dei fatti attuali, questo era un po’ per dire la mia su quello che siamo!

Buon Vento a tutti

Francesco Panzani