Seleziona una pagina

No, non vi dirò che l’intervento di apertura di Renzi all’assemblea di Italia Viva mi è piaciuto, perché non ha detto quello che volevo…

… e potrei dirvi quello che volevo che dicesse, ma a chi interessa quello che voglio io, Italia Viva non è il partito dei desideri, è il partito del pensiero e Renzi ce lo ha sbattuto in faccia un’altra volta.

Serve che vi ripeta quello che lui giustamente rivendica come incredibili successi? Serve che confermi che anche per me “l’operazione Draghi” (io la chiamerei così) valeva già da sola il prezzo del biglietto? no non serve.

Serve invece che ripeta a me stesso e a tutti quelli che si considerano di Italia Viva che la battaglia asprissima che stiamo combattendo in parlamento e fuori dal parlamento non consente tentennamenti, non consente una maggiore democratizzazione”.
Combattiamo contro il pensiero unico e perverso del populismo, di destra e di sinistra mi si consenta, e non possiamo permetterci di uscire dal seminato. Dobbiamo combattere il fuoco col fuoco, a costo di sembrare una setta, a costo di sembrare irragionevoli.

Noi non siamo quelli che pensano ai problemi, ma non li risolvono, noi siamo quelli che pensiamo alle soluzioni.

Noi siamo anche quelli che dovrebbero ricordare agli omosessuali che senza Renzi col cavolo che avrebbero le unioni civili. Senza Renzi loro sarebbero ancora una battaglia della sinistra… una delle solite battaglie che la sinistra non vince perché gli porta più voti gridare disgusto che risolvere.

Se Renzi avesse mai pensato che il federalismo era una buona idea… oggi la Lega non esisterebbe più perché il federalismo sarebbe stato portato a compimento. Come capì Bossi: portare a compimento le proprie idee, se non se ne hanno altre, significa sparire.

E allora buttiamoci in questa “primavera delle idee” con fiducia. Non siamo quelli che vengono messi a scrivere programmi mentre gli altri, quelli che contano, fanno politica (come succede regolarmente a sinistra). Noi siamo quelli che devono pensare in modo che quelli capaci, Renzi in primis, ma per fortuna Italia Viva di gente capace e coraggiosa ne ha tanta, possano pensare a come concretizzarle.

Renzi dimostra che quando non hai problemi ad avere buone idee, non riescono a finirti neanche quando si coalizzano contro di te praticamente tutti.
E noi Renziani siamo quelli che dobbiamo ascoltare Renzi, a volte anche riascoltarlo come mi è successo questa volta, e capire che le grandi imprese non consentono pensieri superficiali, giudizi estemporanei, espressioni improvvide.

No, non è stato il miglior intervento di Renzi, non è stato l’intervento in cui ha detto quello che volevo, ma è stato l’intervento che mi ha costretto a pensare che anche questa volta, ha ragione lui

p.s.: se ve lo siete perso, o non lo avete capito… potete rivederlo qui https://www.facebook.com/watch/?v=441872430362262